ƒ

Cosa comporta mangiare la carta

Mal di pancia, possibili avvelenamenti: ingerire la carta non fa bene.

di Valentina Cervelli 1 maggio 2014 10:01
cosa comporta mangiare carta

Cosa comporta mangiare la carta? Fa male? Scopriamo insieme cosa succede se si decide, per qualsiasi motivo di ingerire della cellulosa. Forse sarà difficile crederci ma è una “abitudine” diffusa in alcune fasce di età molto giovani quella di mettere in bocca la carta ed ingerirla, o ancora una vera e propria ossessione per altri individui.

Mangiare la carta ovviamente non fa bene. Il fatto che sia cellulosa e quindi in qualche modo naturale non significa che il nostro organismo ne giovi. Difficilmente è digerita dal nostro stomaco. Ma è quando raggiunge l’intestino che si possono sviluppare i danni maggiori. Agendo come una fibra spinge le feci verso l’esterno, ma contestualmente non aiuta la peristalsi, causando dei forti dolori di pancia. Si crea infatti una situazione davvero particolare: le persone che indugiano in tale comportamento spesso vanno al bagno 5-6 volte al giorno, ma fino a che non eliminano la carta ingerita il dolore è molto forte e persistente. Non solo: vi è il rischio di sviluppare infezioni come l’appendicite, o di causare la fuoruscita di emorroidi nello sforzo di buttare fuori la carta dal proprio corpo. Senza contare il fatto che se parliamo di carta stampata, in gioco può entrare anche un avvelenamento da metalli pesanti.

Ora, queste sono le conseguenze dell’ingestione di carta. Ma se soffrite di questa particolare “voglia”, vi consigliamo di rivolgervi immediatamente al vostro medico. Esso sarà in grado di indicarvi uno specialista che possa aiutarvi con quella che è una vera e propria dipendenza. Necessitate di essere aiutati da qualcuno che sappia indicarvi come smettere.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti