ƒ

Cosa provoca mangiare la muffa o cibi ammuffiti

Non consumate cibo ricoperto da muffe, è pericoloso per la salute.

di Valentina Cervelli 11 maggio 2014 9:18
cosa provoca mangiare muffa cibi ammuffiti

Cosa provoca mangiare la muffa o cibi ammuffiti? Di certo non è una delle migliori idee che una persona possa avere, soprattutto se si vuole mantenere uno stato di salute ottimale o non si abbia l’intento di procurarsi del dolore fisico attraverso l’ingestione di cibo avariato. Vediamo insieme cosa succede.

Le muffe sono in  realtà dei microscopici funghi che si sviluppano dove c’è umidità. Sebbene più frequenti a temperature tra i 15 d i 30 gradi, non di rado possono svilupparsi anche se i cibi vengono conservati in frigorifero. Sono bianche, verdi e in generale di diverse sfumature di colori e si sviluppano sui prodotti in decomposizioni. Alcune come la penicillina sono utili e vengono addirittura utilizzate per creare formaggi particolari come il gorgonzola, ma nella maggior parte dei casi si tratta di funghi dai quali dobbiamo tenerci distanti se vogliamo rimanere in salute.

E’ il colore stesso della muffa a decretarne l’appartenenza a diverse specie: se la muffa è scura può essere causata dai funghi del genere Aspergillus. Al contrario se rosa o arancione può trattarsi di Monilia Sitophila o Neurospora. Esse possono avere pericolosi effetti sull’apparato digerente e sul fegato, sui reni, addirittura sui centri nervosi a causa delle micotossine che rilasciano. E possono causare anche delle reazioni allergiche molto simili a quelle dei pollini.

La comparsa di muffe sul cibo è un chiaro indicatore che lo stesso non deve essere consumato. In alcuni casi l’ingestione di cibo ammuffito può richiedere un intervento medico tempestivo. Se per sbaglio assumente alimenti ammuffiti e vi sentite male, recatevi al pronto soccorso.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti