ƒ

Come curare con i rimedi della nonna: i tagli

Soluzioni semplici e naturali che vi aiuteranno a guarire senza conseguenze.

di Valentina Cervelli 20 giugno 2014 9:34
curare rimedi nonna tagli

Avete mai provato a curare con i rimedi della nonna i tagli? Talvolta capita mentre si lavora in cucina o in ufficio di tagliarsi ed avere bisogno di disinfettarsi per evitare che le ferite si infettino. Vediamo insieme come fare.

La prima cosa che vogliamo fare quando ci tagliamo o ci facciamo delle ferite è che i batteri le attacchino portandoci poi a stare male od a rallentare la guarigione. Brucerà un pochino, ma il primo e funzionante antibatterico è il limone. La sua efficacia è comprovata. In alternativa, e mi dispiace dirvelo un pochino brucerà anche questa come soluzione, è bagnare e pulire la ferita con acqua e bicarbonato di sodio.

Dopo aver fatto ciò, ci si deve accertare che la ferita si chiuda e non sanguini. Tradizionalmente si utilizzavano dei dischi di cellulosa che si trovano nelle canne tra un nodo e l’altro. Sembrano delle piccole ostie e se si ha una pianta di canne nel proprio giardino o terreno, si può approfittare anche di questo consiglio. Come vedete per questi rimedi della nonna non si tratta di rimedi non accessibili: soprattutto il materiale per disinfettare è presente in ogni casa naturalmente.

Volete evitare che si formino delle brutte cicatrici sulle vostre ferite? Utilizzate il gel dell’aloe vera sulla ferita fresca: si rimarginerà senza lasciare brutte cicatrici. Senza contare che lascerà le vostre mani morbide e lisce. Questi rimedi della nonna sono un vero toccasana per la salute della vostra pelle. Riescono a curare le vostre ferite ed i vostri tagli con facilità.

Photo Credit | Thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti