ƒ

Come curare con i rimedi della nonna le slogature

Un piccolo trucco davvero utile in un momento di urgente bisogno.

di Valentina Cervelli 13 luglio 2014 10:18
curare rimedi nonna slogature

Volete scoprire come curare con i rimedi della nonna le slogature? Oggi per voi abbiamo scovato un metodo che per anni è stato utilizzato con apparente successo. Certo, vi consigliamo di far vedere il vostro arto da un medico assolutamente in questa situazione. Ma mettete caso di non poter raggiungere immediatamente un ospedale… quel che stiamo per raccontarvi potrebbe tornarvi utile.

Dovete  infatti tenere a mente che questo rimedio della nonna per curare le slogature è stato utilizzato per moltissimo tempo in luoghi e tempi nei quali raggiungere un medico in grado di steccare o fasciare adeguatamente l’arto. A differenza di quanto dettovi per la tosse, o per il mal di pancia, in questo caso dobbiamo davvero suggerirvi di vedere ad ogni modo a stretto giro temporale un sanitario che possa valutare se ci sia qualcosa di rotto.

Ecco come funzionava. Si bagnava della canapa, presa quasi sempre dallo sfilacciamento dello spago utilizzato per legare i covoni di grano in campagna con del bianco d’uovo montato a neve. Appena questa era impregnata dal fluido, l’arto slogato veniva fasciato. La fasciatura ottenuta asciugandosi diventata rigida. Il giorno dopo la fascia veniva eliminata e se necessario il processo ricominciava da capo.

Incredibile vero? Come una sorta di ingessatura non permanente. Ora negli ospedali viene utilizzato il tensoplast per questo tipo di infortuni, ma va ammesso con ammirazione che tra i rimedi della nonna utilizzati dai nostri nonni questo è sicuramente uno dei più interessanti da recuperare nei momenti di bisogno, voi che ne dite?

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti