ƒ

Il linguaggio del cane

Con il loro comportamento parlano più chiaro di quanto possiamo immaginare.

di Valentina Cervelli 10 febbraio 2015 9:54
linguaggio cane

I nostri cani comunicano con noi molto di più di quanto pensiamo. E per farlo utilizzano tutte le parti del loro corpo. A partire dalle orecchie fino ad arrivare alla cosa. Vediamo insieme quali sono i loro principali messaggi.

Di solito tutto si basa sulla loro postura: quando hanno delle intenzioni benevole tendono quasi a voler apparire più piccoli, ed ad aprirsi totalmente con il corpo, mentre quando sono nervosi o incavolati puntano ad aumentare le proprie dimensioni grazie al pelo ed ad una stabilità più rigida.

Cane tranquillo

Bocca semi-aperta spesso, mascella rilassata, tiene la testa alta e si muove tranquillo. Le orecchie sono invece dritte o meno a seconda della razza.

Cane che vuole giocare

Si abbassa con la parte anteriore del corpo,come se accovacciato. Spesso emette latrati alti, scodinzola e salta avanti ed indietro. Il pelo della groppa del cane può essere eretto per l’eccitazione. E’ un avvertimento per il padrone che ha intenzione di giocare. Le orecchie sono dritte o indietro.

Cane sottomesso

I cani sottomessi si mettono sul fianco, alzano la zampa posteriore, arrendendosi letteralmente. Orecchie indietro, coda abbassate e testa abbassata vogliono dimostrare che è inerme.

Cane aggressivo

Quando è spaventato ringhia in modo prolungato e mostra i denti. Le orecchie sono all’indietro e il corpo è teso. La coda è bassa e rigida. Quando un esemplare di cane vuole dominare, orecchie e coda sono erette, fissa la cosa o la persona, e il ringhio è accompagnato dall’abbaio. Talvolta per incutere ancora più timore, pronto alla lotta, fa schioccare i denti. Va anche sottolineato che non è un comportamento che spesso riserva all’uomo

Photo Credits | InBetweentheBlinks / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti