ƒ

Quanti tipi di precipitazioni atmosferiche esistono?

Scopriamo insieme cosa cade dai nostri cieli sul nostro pianeta ogni giorno.

di Valentina Cervelli 2 marzo 2015 10:05

Quanti tipi di precipitazioni atmosferiche esistono? Per comprenderlo effettivamente partiamo dalla loro definizione: essi sono una fase del ciclo dell’acqua che avviene in atmosfera e che poi ricade sul nostro pianeta.

Pioggia

Essa si forma in seguito alla condensazione del vapore acqueo contenuto nell’atmosfera e per coalescenza delle gocciolina di acqua nelle nubi. Questo significa che le gocce di pioggia sono formate dall’aggregazione di più goccioline. E’ la gravità terrestre a fare poi in modo che le stesse arrivino a terra. Esse sono mediamente contenute in grandezza tra i decimi di millimetro e qualche millimetro.

Grandine

Essa ha origine all’interno dei cumulonembi a causa dei suoi moti convettivi ascensionali. In questo caso le correnti spingono verso l’altro le goccioline di acqua che a bassa temperatura si ghiacciano e e ricadono verso il basso come chicco di ghiaccio. Si tratta di un ciclo continuo che avviene diverse volte. La grandine cade a terra quando i suoi chicchi non riescono più a vincere la forza di gravità perchè troppo pesanti.

Neve

E’ una precipitazione di tipo solido che si forma quando i cristalli di ghiaccio presenti nell’atmosfera terrestre si aggregano: questo accade quando la temperatura scende sotto il punto di congelamento dell’acqua. Più cristalli aggregati formano il fiocco di neve.

Rugiada

E’ come una pioggia “invisibile” che si forma al suolo quando la temperature scende ed il vapore acqueo contenuto nell’aria si condensa.

Brina

E’ molto simile alla rugiada, solo che in questo caso, quando la temperatura scende sotto lo zero, il vapore acqueo si trasforma in aghi di ghiaccio.

Photo Credits | gpointstudio / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti