Perchè si festeggia la Pasquetta?

Tra pic-nic e celebrazioni, scopriamo la verità del Lunedì dell'Angelo.

di Valentina Cervelli 6 aprile 2015 10:25
perchè si festeggia pasquetta

Perché si festeggia la Pasquetta? Conosciuta anche come il Lunedì dell’Angelo, o anche Lunedì di Pasqua essa è il giorno successivo a quello in cui si celebra la resurrezione di Cristo nella tradizione cristiana. Nel nostro paese è una festa riconosciuta a livello civile, con tutto ciò che ne consegue.

Storicamente a livello statale è stata introdotta nel dopoguerra, essenzialmente per allungare le celebrazioni pasquali. A livello religioso la Pasquetta è il giorno successivo alla Pasqua nella quale vengono ricordate diverse occasioni riportate nei Vangeli. E questo è un fattore che molte persone non conoscono. Tutti identificano l’episodio solo ed esclusivamente con quello relativo alla parlata dell’Angelo con le donne che si erano recate nel Sepolcro per prendersi cura del corpo di Gesù quando in realtà lo stesso celebra anche l’incontro del Salvatore con i due discepoli di Emmaus. Non è ancora chiaro perché la tradizione cristiana abbia poi portato pian piano gli eventi della Pasqua (il momento della resurrezione, N.d.R.) al lunedì successivo. Anche perchè se si ricostruisce storicamente partendo dai vangeli, “il giorno dopo la Pasqua”, è ovviamente la domenica, il giorno dopo la Pasqua ebraica, che cade di sabato.

In Italia questa festività è più conosciuta per la connotazione sociale che quella religiosa. Nel lunedì di Pasquetta infatti le persone si riuniscono, o con parenti o con amici, per fare una scampagnata all’esterno, tra i prati. E’ proprio questo “comportamento” che secondo tradizione punterebbe l’attenzione sull’incontro dei discepoli con Gesù fuori dalle mura dell’antica Gerusalemme.

Photo Credits | Rido / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti