ƒ

6 cose che non sai sui lividi

Curiosità alla quali non si pensa immediatamente ma che risultano veritiere.

di Valentina Cervelli 9 aprile 2015 9:25
6 cose non sai lividi

Scommettiamo che vi sono almeno 6 cose che non sai sui lividi.  Queste macchie che colorano la nostra pelle in seguito a traumi di diverso genere. Sono manifestazioni cutanee molto più interessanti di quel che si possa pensare. Vediamo insieme le loro caratteristiche.

1. Non si formano solo per via delle contusioni

Sebbene queste manifestazioni cutanee siano tipiche di traumi ricevuti, le ecchimosi non si formano solamente a causa delle contusioni che creano il travaso di sangue dei tessuti cutanei. Essi possono formarsi spontaneamente. In quel caso è bene consultare un medico: potrebbero indicare problemi di coagulazione del sangue.

2.Non spariscono in poco tempo

Alcuni lividi hanno bisogno di 30-40 giorni per guarire definitivamente. Ovviamente quelli meno gravi si riassorbono prima.

3.Il dolore può cambiare

Di solito il dolore è collegato alla loro grandezza. Maggiore l’area colpita, più durevole la sensazione e più lungo il tempo necessario a livido per scomparire.

4.Dolore presente a prescindere dal tatto

Sebbene il dolore sia più forte quando un livido viene toccato, se l’ecchimosi è importante e la soglia di dolore della persona bassa, esso può far male anche se non viene toccato direttamente.

5.Cambiano colore

E’ facilmente testimoniabile dall’osservazione del livido: la sua colorazione cambia man mano che l’emoglobina viene riassorbita dai nostri tessuti. E’ questo il motivo per il quale nei primi giorni appare violaceo-blu e poi arriva al giallo passando per il verdognolo.

6.Bambini e anziani più delicati

La loro pelle è meno resistente, per questo è più sensibile. Nelle prsone anziane la macchia può rimanere permanentemente.

Photo Credits | dean bertoncelj / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti