Lampadina in grafene, la più piccola del mondo

Scopriamo l'ultima invenzione composta in grafene dagli scienziati americani.

di Valentina Cervelli 21 giugno 2015 9:32
lampadina grafene più piccola mondo

La lampadina più piccola del mondo è in grafene ed è stata recentemente creata dagli scienziati della Columbia University. La luminosità è creata direttamente da un filamento di questo materiale, di misura davvero infinitesimale.

Parliamo di una creazione davvero incredibile, conquistatasi uno spazio sulla rivista di settore Nature Nanotechnology. Tutto questo è più importante di quel che possa apparire ad un primo sguardo: si tratta di una conoscenza acquisita che può essere impegnata nelle comunicazioni e nell’assemblamento di computer e dispositivi superveloci. Il grafene negli ultimi anni, per la sua capacità di essere lavorato in praticamente qualsiasi forma, è stato studiato con molta attenzione dalla scienza. E la possibilità di produrre luce in dimensioni infinitesimali apre alla realizzazione di computer che invece di processare elettricità per funzionare utilizzino la luce.

Ed è proprio da questo punto di vista che il team della Columbia coordinato da Young Duck Kim ha mostrato di essere all’avanguardia. Pensate a dei chip di grafene, a display ed a fibre ottiche di nuova generazione come potrebbero migliorare la gestione di molti aspetti della nostra vita.

L’ateneo americano ha lavorato in collaborazione con la Seoul National University ed il Korea Research Institute of Standards and Science, attaccando filamenti di grafene a elettrodi metallici, il tutto sospeso all’interno di un chip di silicio. Sono stati gli elettrodi ha scaldare il foglio monoatomico di grafene fino a 2500 gradi Celsius, dando vita alla luce. Il grafene è l’unico materiale sperimentato finora in grado di supportare tali temperature sena perdere tra l’altro la capacità di condurre energia.

Photo Credits | High level specialist / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti