ƒ

Lo spermatozoo più vecchio del mondo

Lanciamo un'occhiata approfondita sul passato del nostro pianeta.

di Valentina Cervelli 16 luglio 2015 10:02
spermatozoo più vecchio mondo

E’ stato trovato dagli scienziati lo spermatozoo più vecchio del Mondo. La cellula riproduttiva maschile è stata scoperta in Antartide e risale a circa 50 milioni di anni fa. Scopriamone di più insieme.

Ovviamente data la datazione non si tratta di un gamete umano. Ritrovato all’interno di un bozzolo fossilizzato, lo spermatozoo è da attribuire ad un animale molto simile d una sanguisuga. Insomma, un antichissimo verme. Certo, ora la cellula dopo tutto questo tempo è priva di materiale genetico, ma questo non toglie che si tratti del ritrovamento più antico in materia. Fino alla sua scoperta tale primato era da attribuire al gamete gigante di crostaceo trovato poco più di un anno fa in Australia. La ricerca dedicata al ritrovamento è stata pubblicata sulla rivista di settore Royal Society Biology Letters.

La scoperta ha incuriosito gli esperti, anche grazie all’ubicazione del ritrovamento stesso, dato che è avvenuto grazie ad un deposito fossilifero ubicato a Seymour Island, una delle isole al largo della Penisola Antartica. Trovare spermatozoi antichi ben conservati è molto raro e se quest’ultimo è giunto fino a noi bisogna ringraziare il fatto che fosse rinchiuso perfettamente nell’involucro all’interno del quale è stato ritrovato. La cosa interessante, gli anellidi della classe citellata, quando eiaculano emettono una sorta di gel appiccicoso che va a creare una vera e propria armatura protettiva nei confronti della cellula sessuale stessa simile alla giada e altrettanto resistente, riuscendo ad evitare la perdita delle sostanze organiche ed a preservare la vita della stessa. Anche per 50 milioni di anni.

Photo Credit | Museo Svedese di Storia Naturale

Fonte | Royal Society Biology Letters

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti