ƒ

Perché non ricordiamo il giorno della settimana?

Il nostro cervello tende ad ingannarci molto più di ciò che pensiamo.

di Valentina Cervelli 28 agosto 2015 10:52

Perché tendiamo a dimenticare i giorni della settimana? Se davate la colpa allo stress ed alla stanchezza dovrete ricredervi: esiste una spiegazione scientifica molto semplice e comprensibile per tutte.

A chiarire la questione ci ha pensato infatti uno studio sul tema pubblicato sulla rivista di settore Plos One che illustra come per l’essere umano sia più facile ricordare l’inizio e la fine della settimana piuttosto che il giorno. I lunedì ed i venerdì infatti tendono ad avere un maggiore collegamento psicologico perché di solito correlati nella mente umana a buoni o cattivi ricordi. A differenza dei giorni “centrali” dove se non succede qualcosa di bello o brutto essi sono quasi sempre solo dei momenti cronologicamente non importanti lasciati a se stessi.

E’ stato il ricercatore David Ellis dell’Università di Lincoln in Gran Bretagna insieme ai suoi colleghi a giungere a questa conclusione dopo aver intervistato circa 1200 persone, chiedo loro in modo randomico che giorno della settimana fosse e chiedendo contemporaneamente di associare alla giornata una parola. Almeno un terzo delle persone intervistate ha percepito un giorno completamente diverso rispetto a quello dell’intervista, sbagliandolo alla richiesta. La maggior parte degli errori è avvenuta nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì: proprio quelli che negli individui appaiono rimanere più anonimi.

Tralasciando il possibile effetto che tale “comportamento” umano potrebbe avere sull’economia, è curioso constatare come questo particolare “vuoto di memoria” non sia ascrivibile a cause fisiologiche o patologiche ma semplicemente al modo in cui le persone lo registrano nella propria mente in base a ciò che accade loro.

Photo Credits | Pimnana_01 / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti