ƒ

Perché i cani mangiano le proprie feci?

Una particolare abitudine che può avere diversi significati.

di Valentina Cervelli 14 settembre 2015 10:17

Perché i cani mangiano le proprie feci? In alcune specie animali la coprofagia è una pratica diffusa, di solito legata all’assimilazione di nutrienti non assorbibili con l’alimentazione diretta. Vediamo se è questo il caso.

Non è facile per il proprietario di un cane capire perché i cani decidano di mangiare i propri bisogni o in alcuni casi quelli di altri animali. In realtà, per quanto a noi padroni sembri inaccettabile, tra questi mammiferi la coprofagia non è qualcosa di assurdo. Infatti ciò che spesso si dimentica è che i cani non siano esclusivamente carnivori e che hanno la possibilità di ingerire e cibarsi di materiali organici di tipo diverso.

Di solito quando i cani mangiano le feci lo fanno (prediligendo quelli di bovini e cavalli, dei grandi erbivori, N.d.R.) perchè sono ricche di fibra. Quando sono le proprie invece il discorso è differente. Nei cuccioli di solito è anche la mancanza di interazioni sociale ad entrare in gioco, mentre negli adulti il problema è di ordine quasi sempre fisiologico. Essi infatti le mangiano quando sono presenti sostanze di tipo indigerito: di solito fibre muscolari, amidi e grasso. E’ necessario quindi verificare principalmente due cose: la prima è se il cane soffre di parassitosi o cattiva digestione, e in seguito se l’alimento è bilanciato.

Non solo: essi possono avere lo stimolo di mangiarle se si è spinti il loro muso sopra alle feci per sgridarli. Ecco quindi che se il cane mangia i propri escrementi, la “colpa” potrebbe essere proprio dell’uomo.

Photo Credits | The Dog Photographer / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti