ƒ

Cosa sta accadendo ai coralli?

I cambiamenti climatici stanno modificano il nostro pianeta.

di Valentina Cervelli 9 ottobre 2015 10:23

Cosa sta succedendo ai coralli? A quanto pare in tutti i luoghi del mondo in cui sono presenti naturalmente, questi fantastici e particolari animali stanno perdendo colore. Di chi è la colpa?

Per quanto a molti possa suonare strano, i coralli fanno parte dei Cnidarî, della classe degli Antozoi e quindi appartengono al mondo animale a tutti gli effetti. Chiarito questo tentiamo di scoprire, grazie a delle recenti ricerche, perchè i coralli si stiano man mano sbiancando.

Ancora una volta la causa di tutto  è da attribuire al surriscaldamento globale. Esso infatti ha dato vita a tutta una serie di eventi concatenati che hanno portato all’espulsione di quelle alghe che innescano il processo di colorazione dei coralli. Una situazione peggiorata dalla maggiore presenza e temperatura della corrente de “El Niño“. Secondo le stime degli esperti, entro la fine del 2015 ben 12.000 chilometri quadrati di scogliere sono destinate a scomparire. Una perdita inestimabile, e del tutto causata dall’uomo. E va sottolineato: nessuno si aspettava un così grande cambiamento.

Un simile problema si era già verificato nel 1998 e ciò che sta accadendo quest’anno lo potrebbe superare in grandezza: 17 anni fa il 16% delle barriere coralline del pianeta andò perduto.  L’attuale processo ha avuto inizio nel 2014 nell’Oceano Pacifico nelle vicinanza delle isole delle Hawaii, per poi propagarsi. Tra le concause di questa situazione non si può dimenticare la massa di aria calda denominata dagli oceanografi “Blob” che si è mossa per mesi nell’Oceano Pacifico.

I coralli rappresentano l’ennesima bellezza del nostro pianeta distrutta dall’incuria dell’uomo per lo stesso.

Photo Credits | welcomia / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti