Più parolacce, maggiore proprietà di linguaggio

Una cattiva abitudine potrebbe essere segno di maggiore estro.

di Valentina Cervelli 17 dicembre 2015 10:38

Chi ha un vocabolario comprensivo di molte parolacce, mostra una maggiore proprietà di linguaggio.Non si tratta di una scusa per poter indugiare su un modo di esprimersi non propriamente educato ma il risultato di una ricerca condotta da scienziati del Marist College, a New York.

Va sottolineato: il campione sul quale è stata basata l’indagine è molto ristretto, parliamo di 30 donne e 13 uomini, quindi i risultati devono essere accettati comprendendo che potrebbero esservi delle falle nelle sue conclusioni. Rimane ad ogni modo interessante sapere che gli psicologi Kristin Jay e Timothy Jay  hanno chiesto ai loro volontari di esprimersi volgarmente ed a ruota libera per un minuto, pretendendo poi che gli stessi pronunciassero n 60 secondi il numero maggiore di nomi di animali al quale potessero pensare. Questo esercizio era stato concepito per verificare nell’immediato la ricchezza del vocabolario del campione ed è stato accompagnato ad un test di fluenza verbale (FAS). Un secondo campione composto da 34 donne e 15 uomini è stato impegnato in un simile esercizio: nel loro caso le parolacce dovevano essere scritte su un foglio e come i nomi di animali che però dovevano iniziare solo con la lettera A. Anche loro sono stati sottoposti ad un esame di valutazione verbale.

Analizzando i dati è emerso che la facilità di espressione ingiuriosa indicata una maggiore padronanza di linguaggio. Piccola nota di colore: entrambi i sessi sanno esprimersi volgarmente senza alcuna differenza. Certo, il consiglio rimane quello di comportarsi sempre educatamente e con garbo: le ingiurie, per quanto sinonimo di “parlantina”, è meglio lasciarle nel privato.

Photo Credits | Robert Kneschke / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti