Il ponte di ghiaccio più lungo

Si scioglierà a primavera ma sarà perfettamente fruibile.

di Valentina Cervelli 29 dicembre 2015 10:31

Il ponte di ghiaccio più lungo? Sarà costruito a breve e si scioglierà con l’arrivo delle temperature più calde della primavera. Ma nel frattempo non solo entrerà nel Guinness dei Primati con molta probabilità, ma darà modo di studiare il ghiaccio come possibile materiale da costruzione.

Pensare ad un ponte di ghiaccio non dà idea di stabilità. Questo non ha però fermato gli studenti ed i volontari finlandesi che a Juuka si stanno dando da fare, da ieri, nel costruirlo.  La conclusione dei lavori è prevista per il prossimo 13 febbraio. Ben 15o persone ci lavoreranno per raggiungere una lunghezza di 65 metri ed una larghezza di 16. Secondo i calcoli eseguiti il ponte sarà in grado di sopportare il passaggio di veicoli di due tonnellate di peso.

Gli esperti dell’Eindhoven University of Technology, provenienti dai Paesi Bassi, hanno battezzato questi progetto  “Da Vinci’s Bridge in Ice“, dato che il ponte sarà ispirato ad un suo disegno mai realizzato. Nello specifico parliamo del progetto del 1502 richiesto dal sultano ottomano Bayezid II, il quale voleva creare un collegamento tra le due sponde del Bosforo.  Il ghiaccio utilizzato non sarà quello classico. Verranno infatti utilizzate circa 816 tonnellate di pykrete. Esso è composto per l’86% da ghiaccio e per il 14% da fibre di legno.  Un ponte gonfiabile di più di una tonnellata verrà utilizzata come stampo removibile per fare da “formina” alla combinazione di materiale.

Il pykrete è stato scelto perché più lento nello sciogliersi rispetto al ghiaccio normale e perché resistente in modo simile al calcestruzzo. Le fibre di legno, una volta scomparso il ponte, saranno riciclate.

Photo Credits | Henri Vandelanotte / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti