Curcuma, un alleato per la memoria e combatte la depressione

Una scoperta interessante arriva da un esperimento svolto negli Stati Uniti e riguarda l'assunzione giornaliera della curcuma.

di Maria Di Bianco 29 gennaio 2018 11:15

E’ alquanto risaputo nel mondo scientifico come la maggior parte delle patologie siano semplicemente il risultato di cattive abitudini alimentari e seguendo quindi una dieta sana si possono prevenire diversi disturbi. Un ruolo però importante è svolto anche dalle spezie, non sempre utilizzate, ma che garantiscono effetti benefici all’organismo e tra queste ritroviamo anche la curcuma.

Si tratta di una spezia di origine indiana che non è molto presente nella dieta mediterranea, ma che si è scoperto essere un alleato importante per la memoria, oltre che avere degli interessanti effetti antidepressivi. La scoperta è avvenuta all’Università della California di Los Angeles, qui un gruppo di ricercatori ha studiato attraverso un esperimento proprio le proprietà benefiche derivanti dalla curcuma e bisogna dire che il risultato è stato più che sorprendente. Sono state infatti selezionate 40 persone tra i 50 ed i 90 anni a cui sono stati somministrati 90 grammi di integratore alimentare alla curcuma per circa 18 mesi e dopo questo lasso di tempo sono stati notati notevoli cambiamenti in campo salutare.

La memoria è infatti migliorata del 28%, ma anche l’umore è cambiato notevolmente, riducendo sintomi depressivi. Si è scoperto inoltre come la curcuma abbia proprietà analgesiche ed antinfiammatorie, oltre che antitumorali. Insomma si tratta di una spezia davvero importante da integrare all’interno della propria alimentazione, soprattutto per chi non ha una memoria molto sveglia. Chiaramente bisognerà espandere l’esperimento per capire come funziona su larga scala.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: curcuma
Commenti