Fitwalking, la camminata veloce un toccasana per la salute e la perdita di peso

Il fitwalking, ossia la camminata veloce, è il vero alleato della salute dell'organismo, garantendo anche una perdita di peso per chi lo pratica.

di Maria Barison 3 Giugno 2020 12:54

La salute dell’organismo è messa a rischio quotidianamente se non si segue un regime alimentare corretto e soprattutto se si pratica una vita sedentaria, ma in nostro soccorso ecco arrivare il fitwalking, la camminata veloce che aiuterà a rimettervi in salute e soprattutto a perdere peso.

Per stare in forma e sentirsi bene è fondamentale seguire sempre un’alimentazione sana, poter insomma garantire all’organismo il giusto apporto calorico quotidiano e tutte le proprietà nutritive indispensabili per vivere al meglio. Fatta tale premessa, ecco che il fitwalking può essere un alleato per rimettersi immediatamente in forma ed evitare di imbattersi in qualche problema di salute legato soprattutto all’apparato cardiovascolare. Questa camminata veloce può essere effettuata ovunque, meglio sicuramente in zone più isolate ed immerse nel verde, in questo modo si potrà anche respirare aria pulita e non richiede alcun dispendio economico. L’unica spesa da effettuare è avere a disposizione un paio di scarpe che siano buone per questo tipo di attività fisica.

camminata veloce

Come praticare fitwalking?

Vediamo ora più nel dettaglio come praticare questo fitwalking e quante volte svolgerlo durante la settimana. In primis ciò che dovete tenere ben presente è l’andatura, che deve essere praticamente sempre la stessa, quindi una camminata veloce che sia costante nel ritmo. Per essere poi realmente efficace è necessario che nell’arco di un’ora si sia raggiunto il traguardo di sei chilometri. Potrete migliorare poi i tempi attraverso la continuità, ciò significa che se all’inizio di questa nuova avventura sportiva impiegate 10 minuti per raggiungere il traguardo di un chilometro, sicuramente con il passare del tempo e delle varie sedute di allenamento arriverete anche ad effettuare un chilometro in 8 o 7 minuti. Non bisogna correre, ma semplicemente camminare a passo svelto e per far sì che possa garantire di ottenere buoni risultati, è bene praticare fitwalking almeno quattro volte a settimana.

I benefici del fitwalking

I benefici di quest’attività sportiva sono notevoli perché oltre a garantire una perdita di peso, considerate che per circa 60 minuti si consumeranno 300 calorie, ne beneficerà il vostro stato di salute. Si aiuterà a ridurre il grasso addominale, molto pericoloso per la salute cardiovascolare, ma migliorerà anche la circolazione e l’ossigenazione dei tessuti, portando ad una diminuzione di cellulite e pelle a buccia d’arancia. Se poi il fitwalking sarà praticato quotidianamente, si riuscirà con il tempo a ridurre la frequenza cardiaca e quindi anche lo sforzo del cuore e le problematiche cardiovascolari.

Commenti