Una bottiglia di vino a settimana aumenta il rischio di tumore

Attenzione al consumo settimanale di vino, si rischia di essere più esposti alla formazione di tumori.

di Daniele Pace 29 Marzo 2019 9:59

Si è sempre detto che un calice di vino al giorno non sia poi così pericoloso per la salute dell’uomo ed invece da un recente studio è emerso un dato piuttosto preoccupante che dovrebbe non poco far riflettere chi consuma anche con moderazione questa bevanda alcolica.

In genere si è sempre parlato dei fumatori come i più a rischio per lo sviluppo di un tumore, ma anche chi non fuma e regolarmente consuma del vino, seppur un maniera moderata, può riscontrare tale patologia purtroppo nella maggior parte dei casi mortale. Lo studio fa riferimento più che altro a coloro che consumano una bottiglia di vino a settimana, quindi nemmeno un calice al giorno, che sono soggetti a rischio di sviluppare un tumore dell’1% se si tratta di uomini e dell’1,4% se si tratta di donne. E’ evidente come siano più a rischio le donne, le quali possono sviluppare più che altro il tumore al seno, mentre per gli uomini può essere localizzato più nel tratto gastrointestinale o nel fegato.

Ciò significa che, anche se non si è fumatori, ma si tende a consumare una bottiglia di vino a settimana, si rischia allo stesso modo di imbattersi in un tumore. Ovviamente se si è fumatori e si consuma del vino nella quantità sopra indicata da questo studio pubblicato su BMC Public Health, la situazione peggiora ulteriormente. Uno stile di vita sano è l’unico modo per evitare di imbattersi in condizioni di salute piuttosto spiacevoli.

Tags: tumore · vino
Commenti