Cibi processati, il vero male per la salute dell’uomo

Attenzione ai cibi processati, il vero nemico per la salute dell'uomo.

di Maria Barison 2 Febbraio 2021 12:32
Spread the love

La salute dell’uomo passa principalmente dall’alimentazione e se non è sana c’è il rischio maggiore di ammalarsi. Tale aspetto viene spesso sottovalutato, ma con l’aumento crescente di tumori e problemi cardiocircolatori, bisogna inevitabilmente iniziare a capire l’assoluta importanza di ciò che mangiamo.

L’attenzione maggiore deve essere rivolta verso i cibi processati, si tratta di alimenti che sono presenti costantemente sulle tavole di moltissime famiglie, ma che costituiscono invece un problema importantissimo per la salute umana.

cibi processati

Alimentazione e cibi processati

Una vita lunga è possibile anche ai giorni nostri, ma è fondamentale prendersene cura attraverso delle regole alimentari e fisiche. Non basta insomma allenarsi con costanza per scongiurare l’accumulo di peso ed un netto miglioramento del nostro organismo. Se non si inizia a modificare la propria alimentazione, anche gli sforzi fisici risulteranno vani. Il punto centrale però è che alcuni pensano che una corretta alimentazione possa passare anche dai cibi processati, ma non è assolutamente così.

Bisogna chiarire di cosa si tratta quando parliamo di cibi processati per capire meglio il tutto. Sono denominati in questo modo alcuni alimenti che si ritrovano a subire tante trasformazioni industriali prima di essere poi messi in vendita. Ritroviamo quattro categorie di cibi processati, da quelli poco trasformati a quelli ultraprocessati. Inoltre, nella lavorazione industriale sono sottoposti a vari passaggi. Il cibo viene raffinato, pastorizzato, precotto, addizionato con additivi, confezionato sottovuoto. Su questi cibi si possono trovare emulsionanti, edulcoranti, addensanti, coloranti, stabilizzanti, aromatizzanti e altri ingredienti aggiunti.

Danni all’organismo dei cibi processati

Il problema è che hanno un effetto devastante sulla salute dell’uomo, infatti attraverso una ricerca effettuata dall’Istituto Neurologico Mediterraneo di Isernia è emerso come chi fa uso regolare di cibi ultraprocessati ha una probabilità di morte maggiorata in generale del 26%, con il 58% di probabilità di morire per malattie cardiovascolari ed il 52% per quelle ischemiche.

Non bisogna quindi assolutamente sottovalutare cosa mangiamo ed anche i cibi che ci sembrano assolutamente salutari in realtà non lo sono se sono stati sottoposti a diverse trasformazioni industriali. I cibi processati considerati più pericolosi sono: piatti precotti, patatine fritte e chips, hamburger e hot dogs, creme spalmabili con determinati tipi di grassi, snack, barrette, succhi di frutta, dolciumi vari, bevande energizzanti, bibite zuccherate e gassate.

Spesso sarà capitato di comprare fagioli già cotti, sughi pronti e così via, purtroppo si tratta di cibi processati che non fanno bene all’organismo umano. Possono essere utilizzati una tantum quando non si ha tempo di cucinare, ma farli diventare un’abitudine può danneggiare seriamente la nostra salute. Attenzione quindi ai prodotti alimentari che si acquistano.

Commenti