Dormire poco, gli effetti negativi sulla pancia

Una nuova ricerca americana evidenzia come il dormire poco sia causa dell'aumento della pancia.

di Maria Barison 11 Aprile 2022 10:44
Spread the love

Dormire poco influisce negativamente sul nostro organismo, ma diversi studi scientifici hanno evidenziato come l’effetto più negativo riguarda l’accumulo di grasso sulla pancia.

Non è infatti poco noto che l’insonnia possa provocare l’aumento di peso, c’è sempre stata una correlazione tra il dormire poco e l’accumulo di grasso ed ora giunge una nuova conferma a riguardo.

La ricerca americana sul dormire poco e crescita della pancia

E’stata una ricerca americana ad evidenziare come i livelli di sonno insufficienti siano la causa principale dell’aumento del 9% del grasso specificamente nella zona dell’addome e dell’11% del grasso viscerale. Chiaramente è quest’ultimo aspetto a preoccupare maggiormente, visto come il grasso viscerale sia alquanto pericoloso. Parliamo infatti di una tipologia di grasso che si deposita in profondità ed attorno agli organi interni posizionati nella zona addominale.

Questo grasso viscerale porta poi allo sviluppo di malattie cardiache e metaboliche. Lo studio a riguardo è stato pubblicato sul Journal of American College of Cardiology ed è stato effettuato un esperimento volto proprio ad evidenziare come il dormire poco influenzi notevolmente l’accumulo di grasso sulla pancia. Per arrivare a tale conclusione sono stati sottoposti ad un esperimento alquanto semplice due gruppi di persone, uno che dormiva 9 ore di seguito ed un altro appena 4 ore. Inoltre è stato evidenziato come anche in soggetti assolutamente sani, giovani e magri, ci sia questa tendenza di accumulare grasso sulla pancia se non si dorme abbastanza.

Il dormire poco causa aumento di grasso viscerale

Non è quindi una questione di età o del proprio metabolismo, indipendentemente dal soggetto in questione il poco sonno porta alla formazione di questo grasso viscerale. Ritornando all’esperimento ad entrambi i gruppi è stato chiesto di mangiare assolutamente liberamente ed inevitabilmente è emerso come il gruppo che dormiva poco si ritrovava ad avere un grasso viscerale maggiore, quindi ad un aumento della propria pancia. I

l punto è che tendenzialmente, quando si ingrassa, questo grasso arriva a depositarsi sotto pelle, invece le poche ore di sonno portano a reindirizzare il grasso nella zona viscerale più pericolosa, quella dove sono situati gli organi interni. Nonostante poi una diminuzione dell’apporto calorico, quindi provando a seguire una dieta più sana e praticando attività fisica, si è notato come con le ore di sonno sempre ridotte il grasso viscerale comunque ha continuato a crescere.

Ciò suggerisce che un sonno inadeguato è un fattore scatenante per l’accumulo di grasso viscerale e che neanche il sonno di recupero riesce ad invertire questo accumulo. Chi non riesce a dormire molto a causa anche del proprio lavoro, inevitabilmente deve seguire una dieta sana e praticare attività fisica, anche perché altrimenti l’accumulo di grasso sulla pancia sarà sempre maggiore.

Commenti