Bere caffè a digiuno fa male, quali conseguenze?

Bere caffè a digiuno può creare diverse conseguenze al nostro organismo.

di Maria Barison 6 Settembre 2022 11:34
Spread the love

La mattina appena svegli c’è un’abitudine che accomuna molte persone e riguarda bere caffè a digiuno. Prima insomma di fare una comune colazione ci si dedica ad una tazzina di caffè, pensando che possa immediatamente creare quell’effetto sveglia di cui si ha necessità durante le prime ore del mattino.

Purtroppo però si tratta di un’abitudine sbagliata perché ci sono degli effetti negativi per il nostro organismo.

L’errore di bere caffè a digiuno la mattina

Non sono poche le persone che appena svegli decidono di bere del caffè e chiaramente in questi casi lo stomaco risulta essere assolutamente vuoto. Un errore che potrebbe causare delle problematiche durante l’intera giornata. Si pensa insomma che una tazzina di caffè presa appena svegli sia un modo ottimale per partire più arzilli e svegli, affrontare quindi meglio la giornata, ma in realtà non è assolutamente così. Come sempre in questi casi è la scienza che spiega quali sono le conseguenze di bere il caffè a digiuno.

Questa bevanda contiene caffeina, non salutare per il nostro organismo e che a stomaco vuoto viene assorbita con molta più rapidità dal nostro organismo. Stando a studi scientifici la caffeina, per essere assorbita dall’organismo umano, impiega circa 45 minuti, ma questo lasso di tempo può cambiare a seconda se abbiamo prima mangiato oppure no. Attraverso tali studi è emerso infatti che se assumiamo del cibo prima di bere caffè, ecco che si ha la possibilità di rallentare il processo di assorbimento della caffeina. In questo modo gli effetti che tale sostanza può avere sul nostro corpo sono notevolmente ridotti.

Conseguenze di bere il caffè a digiuno

Cosa accade invece quando si decide di bere caffè a digiuno? Gli effetti sono molto più evidenti e parliamo nel dettaglio di ansia, nervosismo ed irritabilità. Le conseguenze sono più a livello psicologico, chi già si ritrova ad essere un tipo ansioso, è consigliabile che non beva proprio caffè. Farlo poi a stomaco vuoto rischia di aumentare questi stati umorali già di primo mattino.

Non bisogna dimenticare poi come il caffè sia un alimento acido ed a stomaco vuoto va semplicemente ad aumentare l’acidità gastrica e di conseguenza si potrebbero sperimentare altri sintomi come il reflusso gastrico, nausea, tachicardia. Il consiglio è quello di fare prima un’abbondante colazione e poi concedersi una tazzina di caffè, casomai consumando prevalentemente cereali e fibre, aiutando in questo modo a salvaguardare la propria salute. Meglio poi non bere immediatamente caffè appena svegli, anche perché nelle prime ore del mattino il livello di cortisolo nel nostro organismo è molto elevato, parliamo dell’ormone dello stress ed abbinato alla caffeina può creare problematiche piuttosto evidenti allo stato psicologico.

Commenti