ƒ

Bonsai per principianti

Un mondo bellissimo da esplorare e coltivare con i giusti mezzi.

di Valentina Cervelli 3 febbraio 2014 9:35
bonsai per principianti

Il bonsai è una pianta che attraverso specifiche tecniche di lavorazione e manutenzione viene coltivata in dimensioni più piccole in vaso rispetto a quelle riscontrabili in natura. Ogni esemplare ha le sue esigenze specifiche che devono essere rispettate. Bonsai per principianti? Eccoci qua.

La prima cosa che un principiante deve sapere sui bonsai è che sono piante che pur comportandosi come i loro omonimi più grandi per ogni singola specie, hanno bisogno di cure attente e di un certo tipo. Il vaso deve essere scelto in base all’esemplare ed alla tipologia di espansione radicale che la pianta possiede o ancora in base allo stile di crescita che si vuole seguire. Ognuno di questi stili bonsai ha un suo preciso significato nella tradizione orientale e riproduce fedelmente la natura. Del terriccio universale ben fertilizzato andrà bene per mettere a dimora il proprio bonsai a patto che sul fondo del vaso vi sia uno strato efficace di materiale in grado di evitare ristagni di acqua come la perlite o l’argilla espansa.

L’irrigazione necessaria alla pianta potrebbe cambiare in modo sensibile rispetto alla tipologia della stessa ma per regolarvi in maniera adeguata tastate il terriccio e annaffiate quando lo sentite asciutto sotto le vostre dita, spingendo. Mai concimare d’estate: la composizione stessa del concime e le alte temperature potrebbero bruciare la pianta. E se volete applicare il filo, premuratevi di utilizzare materiale nuovo e pulito. La potatura dei bonsai? Segue le stesse regole di quella dei normali alberi, ma attenzione a non sfoltire troppo il vostro esemplare ed utilizzate cesoie pulite e funzionanti onde evitare di ferire la pianta.

Photo Credit | Thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti