Catalina, la cometa di Natale

Essa sarà visibile grazie all'ausilio di telescopi e binocoli.

di Valentina Cervelli 3 dicembre 2015 10:35

Arriva la cometa di Natale: il suo nome è C/2013 US10 Catalina e si sta man mano avvicinando al nostro pianeta. Uno spettacolo incredibile che però sarà ben visibile solo con un binocolo o un piccolo telescopio.

Niente stella cometa visibile ad occhio nudo, molto probabilmente, per noi abitanti della Terra. Di certo grazie a coloro che sono appassionati di astrologia non ne mancheranno testimonianze. In questi giorni la stessa è visibile in modo abbastanza semplice nel momento in cui l’alba inizia a sorgere. Man mano che i giorni passeranno la cometa sarà visibile senza molti problemi anche in piena notte.

Questa stella cometa ha una particolarità: quando fu scoperta nel 2013, la notte di Halloween, ancora non si era in grado di calcolare come potesse effettivamente presentarsi nel momento del suo passaggio “accanto” alla Terra. Essa fu definita “potenzialmente pericolosa” dalla NASA inizialmente perché scambiata per un asteroide. Studiandola poi nei mesi successivi, si è compreso che era una classica cometa dotata di una sua orbita. Rimase ad ogni modo un’osservata speciale per via di tutti i particolari sconosciuti sulla sua esistenza.

Si può però asserire con certezza che il suo nome nasce dal Catalina Sky Survey luogo dal quale l’astronomo Richard Kowalsky la scopri. Questo corpo celeste proviene dalla lontana Nube di Oort. Quest’ultima è una regione fredda regione attorno al Sistema Solare, da cui provengono molte comete di lunga orbita che vengono attratte dal sole.

Quel che è certo, dati scientifici a parte, è che Catilina per coloro che amano il Natale rappresenta il simbolo di una magia che con il tempo si è andata perdendo e che questo anno, grazie al suo passaggio, ritorna nel cielo.

Photo Credits | Triff / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: spazio · stelle
Commenti