ƒ

Come si forma la neve

Fiocchi soffici e dalle forme straordinarie che cambiano ogni volta.

di Valentina Cervelli 4 novembre 2014 10:18
come si forma la neve

Come si forma la neve? Potrà sembrarvi strano, ma i fiocchi che tanto ci affascinano si formano più o meno come accade con la pioggia. Volete sapere la verità? Spesso quest’ultima nasce come forma di neve.

Non è molto complicato sebbene lo sembri. Quando l’umidità all’interno delle nuvole si condensa a cura delle basse temperature e soprattutto nella stagione fredda, si vengono a creare dei piccoli cristalli di ghiaccio che vengono trasportati dalle correnti all’interno delle nubi stesse. Essi  si raccolgono nuovamente attorno al vapore acqueo che si forma nelle nubi in un costante “turbine” che porta poi i cristalli di ghiaccio a formare i fiocchi di neve come li conosciamo. Uno dei fenomeni naturali più belli.

Sono diversi i modi nei quali cristalli di ghiaccio si ingrandisce fino a diventare un fiocco di neve ed ovviamente questi sono strettamente legati al grado di umidità ed alla temperatura ambientale. Noi rimaniamo sempre piacevolmente colpiti dalla forma dei cristalli di ghiaccio e dalla loro diversità. In realtà all’inizio la loro forma è uguale per ogni singolo cristallo: si tratta sempre di prismi esagonali allungati.

A cambiare poi è il modo in cui si evolvono: con temperature molto basse, inferiori a 15 °C sotto lo zero, il cristallo cresce attraverso sei ramificazioni, e prende una forma “a stella”; quando le temperature sono a -10 °C il cristallo tende a crescere in senso orizzontale in tutte le direzioni. Appena sotto lo 0 °C il cristallo cresce in senso verticale, e assume la forma di un aghetto esagonale. A seconda di come questi cristalli si uniscono, nasce il fiocco di neve.

Photo Credits | NewSoul / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti