ƒ

7 cose che non sai delle falene

Un mondo nascosto che davvero in pochi conoscono nella sua straordinarietà.

di Valentina Cervelli 4 maggio 2015 10:54
7 cose non sai falene

Oggi vogliamo raccontarti 7 cose che non sai delle falene sicuramente. Per quanto talvolta spaventose per noi, essere racchiudono un mondo magico da scoprire.

1) Vi sono almeno 11mila specie di falene nei soli Stati Uniti. Per quanto possa sembrare strano, queste sono almeno 10 volte le farfalle secondo gli studiosi. Un numero che sovrasta anche quello dei mammiferi e degli uccelli. Esse possono essere di diverse taglie, alcune più grandi di un fringuello.

2) Sanno impersonare altri animali. Ovviamente appartenenti alla famiglia degli insetti. Possono addirittura sembrare delle tarantole e delle mantidi religiose. Una cosa schifosa e divertente insieme? Possono mimetizzarsi anche come cacca di uccello.

3) Sono degli impollinatori incredibili. In entrambe le loro forme. E rendono questo servizio mentre succhiano il nettare per cibarsi nella loro forma adulta o semplicemente svolazzando, anche di notte, sui fiori.

4) Molte forme adulte di falene non mangiano. Alcune succhiano il nettare. Questo è dovuto anche al fatto che la loro vita è pari ad una settimana circa una volta raggiunta la maturità. Ed il loro scopo è quello di riprodursi.

5) Il maschio “sente” la femmina a 11 chilometri di distanza. Letteralmente. E’ una capacità delle falene quella di avere nelle antenne dei recettori tali da odorare gli ormoni del sesso opposto anche da lontano.

6) Rappresentano cibo importante per molti animali. Noi le troviamo fastidiose da sopportare se vengono a disturbarci all’esterno o all’interno delle nostre abitazioni, ma per molti animali rappresentano un alimento importante per il sostentamento: un esempio? I pipistrelli.

7) In futuro, secondo diversi studi, potrebbero rappresentare un ottimo alimento per l’uomo grazie ai minerali ed alle proteine che contengono.

Photo Credits | AleksandarMilutinovic / Shutterstock.com

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti