ƒ

Come funziona una batteria al litio ricaricabile

Ricarica, durata della sua vita: il suo funzionamento è incredibile.

di Valentina Cervelli 6 luglio 2014 9:54
come funziona batteria litio ricaricabile

Vi siete mai chiesti come funziona una batteria al litio ricaricabile? E’ impossibile ignorare che da ormai da dieci anni tutti di dispositivi che hanno bisogno di molta energia sono dotati di questo tipo di batterie, caratterizzate da una durata molto lunga.

Pensiamo ai nostri laptop: la possibilità per loro di sfruttare le batterie agli ioni di litio consente un loro utilizzo duraturo per diverse ore. Stesso assunto valido per gli smartphone ed i cellulari. Esse sono ricaricabili anche se non sono esaurite del tutto. Entrando nello specifico il litio è dotato di elettropositività, ovvero cede elettroni e passa in soluzione come ione positivo. Durante l’utilizzo, il litio in forma ionica si trasferisce sull’elettrodo positivo, mentre accade esattamente il contrario (passaggio verso l’elettrodo negativo, N.d.R.) quando la batteria è in ricarica.

Questo principio, molto semplice, è valido per qualsiasi batteria al litio esistente: a partire da quella per i PC, fino ad arrivare a quelle per le auto,appositamente create per fornire un certo quantitativo di energia e durare a lungo. Se volete preservare la salute della vostra batteria al litio dovete anche imparare a ricaricarla. Molti infatti pensano che convenga ricaricare al massimo quelle di dispositivi elettronici come cellulari, PC, lettori mp3: sbagliato. E’ consigliato esattamente l’opposti: è meglio (tranne che una volta al mese) effettuare una carica completa della batteria, per evitare che il conseguente surriscaldamento la possa danneggiare rendendola in qualche modo inutilizzabile o meno performante . Ricordate, è importante per la loro durata: ogni batteria al litio bisogna deve essere ricaricata con l’apposito carica batteria fornito insieme a loro.

Photo Credit | Thinkstock

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti